BIODIGESTORE SALICETI: DELIBERA ANAC PREVEDIBILE, NE PARLEREMO IN COMMISSIONE A BRUXELLES

8 Marzo 2024

Il finanziamento non può andare avanti e il biodigestore di Saliceti non può essere fatto, se non a spese di Iren: le conseguenze logiche della delibera di Anac sono queste ed erano prevedibili, lo avevamo detto.

Fu il risultato del lavoro di sinergia con il territorio.

È incredibile invece l’atto di tracotanza esercitato dal Presidente Giovanni Toti che settimana scorsa ha visitato il cantiere appena avviato, senza tenere conto dei rilievi dei comitati, del percorso aperto in sede europea e del pronunciamento di di Anac che si sapeva che sarebbe arrivato in questi giorni.

A differenza di Toti, abbiamo rispetto delle istituzioni e ho chiesto una calendarizzazione della petizione su Saliceti in Commissione PETI al 19 marzo: in quella sede presenterò un aggiornamento dei documenti con la delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione con le pesanti considerazioni su tutta la procedura e sull’opera.

Sulla base della mia esperienza professionale avevo individuato il contrasto con la normativa che prevede la procedura di gara in virtù dei principi di trasparenza e concorrenzialità delle pubbliche concessioni, come sottolineato da Anac: mi chiedo perché non se ne sia stato tenuto conto in altre sedi, rischiando di far perdere tempo e soldi alle comunità.

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles