EUROPA EQUA E SOCIALE

20 Marzo 2024

La Carta dei diritti fondamentali riunisce in un unico testo tutti i diritti della persona, raggruppandoli attorno ad alcuni grandi principi: dignità umana, libertà fondamentali, uguaglianza, solidarietà, diritti dei cittadini e giustizia.

  • Salario minimo

L’UE ha stabilito nuove norme che promuovono l’adeguatezza dei salari minimi legali in Europa e contribuiscono a migliorare le condizioni di vita e di lavoro per i lavoratori in Europa. Nell’UE esistono grandi differenze tra gli Stati membri per quanto riguarda la percentuale dei lavoratori coperti da contratti collettivi e il livello dei salari minimi, in parte a causa dei modelli molto diversi di mercato del lavoro e dei diversi livelli di reddito negli Stati membri. La direttiva 2022/2041crelativa a salari minimi adeguati intende contribuire a conseguire condizioni di vita e di lavoro dignitose per i lavoratori in Europa.[1]

Direttiva

 

  • Alloggio dignitoso

Un alloggio dignitoso è una condizione essenziale per poter realizzare le proprie aspirazioni di vita e accedere a garanzie sociali ed economiche. Eppure, gli ultimi dati Eurostat mostrano che la qualità degli alloggi per alcuni giovani europei non aiuta affatto a realizzare questi obiettivi. Il quadro potrebbe effettivamente essere più roseo: prezzi inaccessibili, case troppo piccole con troppi inquilini e gravi carenze di alloggi continuano a causare problemi.

Quando i giovani decidono di andare a vivere da soli, la mancanza di possibilità concrete di trovare un alloggio dignitoso e a prezzi abbordabili minaccia i loro piani di vita autonoma. Inoltre, la pandemia ha peggiorato le prospettive dei giovani per quanto riguarda gli alloggi e le opportunità di lavoro. L’insicurezza abitativa colpisce i giovani lavoratori inattivi e i disoccupati, che sono intrappolati in una situazione precaria.

Sebbene la disoccupazione e i prezzi sproporzionati degli alloggi rimangano problemi gravi, un altro fenomeno ostacola i giovani nei loro progetti di diventare indipendenti. Poiché i giovani tendono a trasferirsi nelle grandi città alla ricerca di opportunità di sviluppo personale e professionale, devono affrontare la concorrenza del mercato in costante crescita degli affitti turistici a breve termine. Non sorprende che la situazione abitativa stia avendo un impatto enorme sulla salute mentale dei giovani, come indicato in un articolo EURACTIV.

Non esiste una soluzione semplice o rapida per aiutare i giovani ad accedere al mercato immobiliare. Alcuni vorrebbero puntare sull’edilizia popolare, cioè su alloggi costruiti da organizzazioni senza scopo di lucro o autorità pubbliche e quindi affittati a un prezzo inferiore rispetto all’offerta sul mercato privato.

È importante garantire ai giovani l’accesso al mercato del lavoro dove possano sviluppare il loro potenziale e sfruttare al meglio le loro competenze in condizioni di lavoro dignitose e gratificanti, compreso un salario dignitoso ma non solo, come indicato nell’obiettivo n. 7 della strategia dell’UE per la gioventù.

L’UE ha inoltre recentemente raggiunto un accordo su nuove norme per salari minimi adeguati nell’UE che, auspicabilmente, andrà a beneficio dei giovani che entrano nel mercato del lavoro e li aiuterà a trovare alloggi dignitosi. Resta ancora molto da fare per garantire che i giovani abbiano queste possibilità, ma l’accordo raggiunto rappresenta un passo nella giusta direzione.[2]

Risoluzione PE Alloggio dignitoso e prezzi abbordabili per tutti

 

  • Diritti delle donne e prevenzione

La parità tra uomini e donne è uno degli obiettivi dell’Unione europea. Negli anni, la legislazione, la giurisprudenza e le modifiche dei trattati hanno contribuito a consolidare questo principio e la sua applicazione all’interno dell’UE. Il Parlamento europeo è sempre stato uno strenuo difensore del principio della parità tra uomini e donne.[3]

Direttiva 2023/970 del PE e del Consiglio volta a rafforzare l’applicazione del principio della parità di retribuzione tra uomini e donne per uno stesso lavoro o per un lavoro di pari valore attraverso la trasparenza retributiva e i relativi meccanismi di applicazione

 

 

 

 

[1] https://www.consilium.europa.eu/it/policies/adequate-minimum-wages/#beneficial

[2] https://youth.europa.eu/go-abroad/travelling/what-home-young-europeans_it

[3] https://www.europarl.europa.eu/factsheets/it/sheet/59/parita-tra-uomini-e-donne

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles