FINNING: LA COMMISSIONE PRENDERÀ PROVVEDIMENTI CONTRO IL COMMERCIO DELLE PINNE SFUSE DI SQUALO

25 Luglio 2023

Ottima notizia: Grazie alla petizione dei cittadini europei contro la pratica del finning, la quale ha raccolto più di 1 milione di firme, il 5 luglio la Commissione ha accolto la proposta di limitare, se non bandire, la tratta ILLEGALE di pinne di squalo.

L’Unione Europea è uno dei maggiori esportatori e centri di transito per le pinne di squalo, quindi protagonista di una pratica crudele e non sostenibile, che mette a rischio ecosistemi e gli equilibri dei nostri mari.

Grazie all’iniziativa popolare, la Commissione ha finalmente aperto gli occhi e deciso di prendere provvedimenti contro la pratica del finning.
L’obiettivo è quello di migliorare l’attuazione delle misure di conservazione e di gestione delle specie di squalo e quello di sostenere un bando mondiale del finning e del commercio di pinne. In particolare, la Commissione esaminerà l’opportunità di adottare una misura legislativa per porre fine al commercio di pinne di squalo sfuse e fornirà, entro la fine del 2024, informazioni più dettagliate sulle importazioni e sulle esportazioni dell’UE per migliorare le statistiche sul commercio di prodotti a base di squali e intensificare l’applicazione delle misure di tracciabilità dell’UE.

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles