LOTTA A POVERTÀ ABITATIVA SIA PRIORITÀ EUROPEA

4 Ottobre 2023

A causa dell’aumento dei costi degli affitti delle case, le città si stanno spopolando. Poliziotti, infermieri, insegnanti e autisti non trovano alloggi economicamente accessibili, le nostre imprese sono in difficoltà perché non trovano operai specializzati. La mobilità del lavoro è fortemente condizionata cosi come l’efficienza dei servizi pubblici. I giovani con salari bassi e lavori precari non riescono ad accedere ad un mutuo per acquistare una casa. Per questo invito la Commissione a rivedere la decisione sui servizi di interesse generale concernente la fascia di popolazione beneficiaria di un alloggio sociale: la politica europea dell’edilizia abitativa deve garantire un alloggio dignitoso non solo a chi si trova in una condizione di disagio sociale ma anche a chi rischia di ricaderci a causa dei costi spropositati.

Dobbiamo dare un supporto concreto alle imprese che recuperano immobili dismessi per metterli a disposizione del proprio personale: l’industria italiana ha avuto dei modelli a cui ispirarsi come quello di Adriano Olivetti, nel valorizzare il capitale umano attraverso il welfare aziendale.
Finalizziamo i fondi europei a raggiungere gli obiettivi di efficientemente energetico, contrasto alla povertà energetica e abitativa!

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles
error: Content is protected !!