NO AGLI ECOMOSTRI CHE DISTRUGGONO LE NOSTRE ALPI

31 Gennaio 2024

Oggi abbiamo organizzato al Parlamento europeo un evento in difesa delle nostre Alpi, in particolare quelle della Val d’Aosta minacciate da un enorme progetto funiviario che andrebbe a creare uno dei più grandi impianti sciistici d’Europa.

Il nostro obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio paesaggistico e ambientale in difesa delle Cime Bianche e per questo chiediamo alla Commissione europea di intervenire perché numerose norme europee in questo progetto che sembra figlio degli anni ’70 a nostro parere saranno derogate.

Nella piattaforma change.org sono state raccolte più di 20mila firme contro questo ecomostro. Ascoltiamo la voce di chi vive e ama le nostre montagne.

Nella prossima legislatura lavoreremo a una legge europea sulla montagna per la sua valorizzazione e linee di finanziamento dedicati per questi territori.

La Commissione europea deve modificare le proprie linee guida che prevedono per progetti come questo verifiche a posteriori.

Noi pensiamo che le valutazioni sugli imperiosi motivi d’interesse pubblico di natura economica e sociale  su interventi che incidono sui siti Natura 2000, per derogare alle disposizioni, debbano essere presentate all’UE dagli Stati membri prima dell’avvio della progettazione, nel momento cioè della programmazione.

Motivazione di deroga al principio della massima tutela che secondo la giurisprudenza della Corte giustizia non è suscettibile di interpretazione estensiva.

Traffico, piloni e tralicci sono una seria minaccia per la fauna e la flora di questo territorio il cui delicato equilibrio va preservato da chi vorrebbe trasformalo in un grande luna park.

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles
error: Content is protected !!