NATURE RESTORATION LAW: ARGINATE LOGICHE DI MERO PROFITTO DELLE DESTRE, VINCE LA NATURA!

12 Luglio 2023

Hanno vinto la natura e la salute dei cittadini sulle logiche del mero profitto: possiamo riassumere così ciò che è accaduto in Aula a Strasburgo sul voto di rigetto della Nature Restoration Law. Il Ppe, spalleggiato dalle altre forze di destra del Parlamento europeo, ha provato prima in sede di commissione, poi in plenaria, ad assestare un calcio alla transizione ecologica e a rigettare questa legge essenziale per il ripristino degli habitat naturali: tentativo per fortuna fallito, anche grazie ai voti della delegazione del Movimento 5 Stelle, che hanno consentito una maggioranza più chiara.

L’80% degli habitat europei è in cattive condizioni. Ripristinare le zone umide, i fiumi, le foreste, le praterie, gli ecosistemi marini, gli ambienti urbani e le specie che ospitano è essenziale per la nostra sicurezza alimentare, la resilienza al clima, la salute e il benessere. Non solo: il ripristino della natura aiuterà anche gli agricoltori a garantire che i terreni agricoli abbiano la necessaria capacità produttiva per i decenni a venire. Votare contro tutto ciò è la dimostrazione plastica di quanto poco le destre abbiano a cuore le future generazioni, il nostro pianeta e la salute dei cittadini.

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles