TESSILE: PROPOSTA COMMISSIONE È OTTIMO INIZIO, ORA LAVORIAMO PER MIGLIORARLA

6 Luglio 2023

La Commissione europea ha proposto delle norme sull’economia circolare dei prodotti tessili volte a responsabilizzare i produttori e a favorire una gestione sostenibile dei rifiuti del settore in Ue. Questo pacchetto rappresenta un’ottima base di partenza su cui poter lavorare: rendere più sostenibile il settore tessile è essenziale se consideriamo che, da solo, genera 12,6 milioni di tonnellate di rifiuti ogni anno. Attualmente solo il 22 % dei rifiuti tessili è raccolto separatamente per essere riutilizzato o riciclato, mentre il resto è spesso incenerito o collocato in discarica. Dobbiamo lavorare per aumentare la percentuale di riutilizzo e riususo, inserendo un obiettivo target vincolante.

Molto positiva, oltre alla previsione di regimi obbligatori di responsabilità estesa del produttore e l’obbligo di raccolta differenziata dei prodotti tessili a partire dal 2025, è l’attenzione alla questione delle esportazioni illegali di rifiuti tessili verso Paesi che non sono in grado di gestirli, spesso del continente africano. Le nuove norme promuoverebbero infatti una maggior trasparenza in modo tale che si metta fine alla pratica di esportazione di rifiuti dissimulati a fini di riutilizzo. Infine è importante, con l’obiettivo di rendere più sostenibile tutto il ciclo del settore tessile, il coinvolgimento degli attori sociali quali organizzazioni del terzo settore, promuovendo la diffusione di punti di raccolta di prodotti tessili. Noi lavoreremo per migliorare questa proposta già molto buona.

Vuoi rimanere aggiornato? Iscriviti alla Newsletter

https://mariangeladanzi.it/wp-content/uploads/2023/09/Tavola-disegno-11-copia-2-320x167.png
© 2023/24 - Maria Angela Danzì • Non-attached member of the European Parliament
Contatti
Parlamento europeo • Rue Wiertz 60, 1047 Bruxelles
error: Content is protected !!